Gravitazioni. 
Di-stanze di Pietra

a cura di Tiziano De Venuto, Andrea Miccoli, Vito Quadrato, Giuseppe Tupputi


L’opera "Gravitazioni. Di-stanze di pietra", vincitrice del Premio Maggia 2019, propone un possibile riuso abitativo degli spazi industriali del Lanificio al Bivio, a Biella. L’installazione si basa sulla costruzione di una stanza circoscritta da sculture domestiche che determinano gli ambiti di un interno: lo spazio del riposo (chaise longue) e lo spazio dello studio (scrittoio) gravitano attorno ad un vuoto centrale (focolare), definito dal piano pavimentale. Questi oggetti in pietra leccese costruiscono un paesaggio domestico in grado di trasformare la spazialità dei manufatti industriali. Attraverso la reiterazione e le diverse possibilità di configurazione di questo modulo abitativo, si immagina una costellazione di stanze autonome e interconnesse, all’interno di un unico grande spazio collettivo.



Indice

Introduzione; Diario di un’Architettura di Francesco Maggiore; Temporeaneo duraturo di Carlo Moccia; Abitare le fabbriche di Andrea Miccoli; Gravitazioni di Giuseppe Tupputi; Ritualità domestiche di Tiziano De Venuto; Per un’architettura dell’indagare di Vito Quadrato.




copertina flessibile 88 pagine
Lingua: Italiano, with English Texts
prima edizione Gennaio 2021 
ISBN 978-88-32072-06-8
12€




for enquiries contact us at info@thymosbooks.com





Mark